La proteina

10.05.2013 20:42
La parola proteina nasce dall'idea che le proteine sono fondamentali per la vita, infatti essa deriva dal greco "protos" che significa primo.
 
Le proteine si trovano negli animali e nelle piante, ma la miscela di aminoacidi - i mattoni delle proteine - si può avere solo assumendoli da diverse fonti.  Come risultato, esistono 21 aminoacidi di cui 12 non essenziali e 9 essenziali.  Gli amminoacidi essenziali sono quelli che non possono essere sintetizzati da altri aminoacidi, ma devono essere assunti attraverso la dieta. Mentre gli aminoacidi non essenziali possono essere generati a partire da altri aminoacidi.  Tutti gli amminoacidi hanno una struttura base di azoto alfa-amminico e di acido carbossilico.
 
Mantenere la giusta quantità di proteine nei muscoli e negli organi è essenziale per la vita ed è il principale obbiettivo di adattamento alla fame. In effetti, la perdita di oltre il 50 % di proteine nel corpo è incompatibile con la vita. 
 
L'importanza della proteina
 
Ci sono prove che aumentando lievemente la percentuale di proteine nella dieta, durante un regime alimentare a calorie controllate, si può:
  • migliorare la composizione corporea;
  • facilitare la perdita di grasso;
  • controllare più facilmente il peso corporeo dopo il dimagrimento.

Ritenzione del grasso
 
L'umanità si adatta alla malnutrizione e alla fame, e questo adattamento si riflette sia nel modo in cui l'energia del corpo viene immagazzinata e sia come questi magazzini di energia vengono utilizzati quando l'assunzione di cibo è ridotta o eliminata del tutto. 
 
In media in un uomo di 70 kg : 
il più grande magazzino di calorie è sotto forma di grasso nel tessuto adiposo con circa 135.000 calorie immagazzinate in 13,5 kg di tessuto adiposo.
 
Questo magazzino può essere notevolmente ampliato con un'iperalimentazione a lungo termine nei soggetti obesi.
 
Ci sono circa 54.000 calorie immagazzinate come proteina sia nei muscoli che negli organi, come cuore e fegato. Solo la metà di queste calorie possono essere utilizzate per l'energia, dal momento che scendere al di del 50 %  di proteine totali diventerebbe incompatibile con la vita.
Oltre ad essere una fonte di energia, la proteina svolge un ruolo funzionale in molti organi, tra cui il fegato, e l'esaurimento è associato ad un'alterata immunità alle infezioni.
In realtà, la più comune causa di morte in una epidemia di fame è in genere semplice polmonite batterica.  
La conservazione delle proteine è un adattamento strettamente legato alla sopravvivenza durante la fame acuta.
 
Sostituto del pasto e mantenimento del peso

Gli studi dimostrano che il sostituto del pasto è una buona scelta per mantenere il peso, come riconosciuto dalla European Food Safety Authority, e che l'aumento di proteine di circa il 30 % del tasso metabolico a riposo, secondo le stime di impedenza bioelettrica, conduce a una maggiore perdita di grasso con conservazione della massa corporea magra.