Difficoltà digestive

11.06.2013 13:10

Carenza di acidi gastrici

 

La produzione di acido gastrico,indispensabile per una buona digestione, tende a diminuire con l’età, e la sua mancanza causa sintomi simili a quelli dell’eccesso di acidità. Prendere preparati contro l’acidità di stomaco in questi casi dà un sollievo a breve ma provoca problemi; secondo alcuni la ipocloridria (scarsa produzione di acido gastrico) sarebbe uno dei problemi più sottodiagnosticati, in particolare nei pazienti anziani.

 

Succo gastriIl succo gastrico è costituito da un insieme eterogeneo di sostanze, come acqua, acido cloridrico, bicarbonati, muco, sodio, potassio, fattore intrinseco ed enzimi digestivi come la pepsina, la lipasi gastrica, la gelatinasi e la rennina.
Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/succhi-gastrici.html
Succo gastrico

  • Acido cloridrico: è presente nel succo gastrico in concentrazioni molto elevate, tali da rendere l'ambiente particolarmente acido (pH 1,5/3). La sua presenza facilità l'azione della pepsina, mentre ostacola l'amilasi salivare (ptialina) fino ad inibirla. L'acido cloridrico è inoltre dotato di un prezioso effetto antimicrobico.
  • Muco ed ioni bicarbonato: proteggono la mucosa dello stomaco dalla forte acidità dei succhi gastrici.
  • Pepsina: secreta come precursore inattivo, il pepsinogeno, interviene nella digestione delle proteine. L'attivazione del pepsinogeno (o meglio dei pepsinogeni) è affidata agli idrogenioni (H+) dell'acido cloridrico ed alla pepsina neoformata.
  • Lipasi gastrica: enzima destinato alla digestione dei lipidi alimentari, ma che presenta una bassa attività a causa delle condizioni ambientali in cui è costretto ad operare.
  • Gelatinasi: è un enzima proteolitico con azione rivolta prevalentemente all'idrolisi della gelatina.
  • Rennina: tipica del lattante, fa coagulare le proteine del latte facilitando l'azione della pepsina.
  • Fattore intrinseco: glicoproteina fondamentale per il corretto assorbimento della vitamina B12, che avviene nel tratto finale dell'intestino tenue (chiamato ileo).

Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/succhi-gastrici.h

Il gel funge da equilibratore grazie alle preziose sostanze in esso contenuto.

 

Prodotti consigliati:

40 cc al mattino a stomaco vuoto

40 cc prima di pranzo

40 cc prima di cena

 

Dopo l’aloe si consiglia di bere sempre un bicchiere abbondante di acqua

masticare 2/4 compresse al giorno

(1 compressa prima di ogni pasto principale e 1 prima di coricarsi)

 

1 confetto al giorno a stomaco vuoto

 

 

Questo prodotto non deve essere considerato come cura, trattamento o prevenzione di malattie.